Progetti

Orti urbani ipertecnologici

 

aeroponica Grow up

 




 






Biogas secondo
Leggi di più
Ultrasuoni per biodiesel
 
Leggi di più
bioetanolo
prima di produrre biogas si può produrre bioetanolo dal rifiuto umido….
Leggi di più
Le microalghe
impianti produttivi a sistema chiuso chiavi in mano per la produzione di micro alghe  progetta e realizza complessi produttivi a
Leggi di più
Riciclo Olii
È un progetto per la sperimentazione della raccolta differenziata dell’olio alimentare usato (fritti, sott’oli, inscatolati). Non scarichiamolo più nella rete
Leggi di più
rifiuti nucleari 98% riciclabili
Scorie nucleari: il combustibile è rinnovabile Da «21st Century Science and Technology» (Estate 2005) Non sono “rifiuti” Il combustibile nucleare
Leggi di più
Liberalizzazione degli scambi di biocarburanti
La globalizzazione Istituto vuole liberare gli scambi di biocarburanti Liberalizzazione degli scambi di biocarburanti e approvazioni da parte dell’Unione europea
Leggi di più
Il Bio-Diesel
Leggi di più
Bio Fuel…Cos’è?
Leggi di più
La via sostenibile del Biogas
  (Rinnovabili.it) – La strada del biogas sostenibile passa necessariamente dalle buone pratiche agricole. Una di queste è la rotazione
Leggi di più


Progetto di filiera per raccolta di olii alimentari – Balab Future Lab Università di Bari – Presentazione

 

presentazione renovatio olio frittura

 

_______________________________________

CONVOGLIATORE DI UTENZE

Innovativo sistema denominato “CONVOGLIATORE DI UTENZE” dotato di galleria multiservizi che, per le sue caratteristiche peculiari, risolverebbe tutti i problemi connessi all’incolumità dei cittadini nei centri urbani derivanti dagli allagamenti sempre più frequenti di strade a causa di nubifragi e straripamenti di fiumi.

 

 

Il sistema prevede di convogliare adeguatamente le acque bianche, evitando dissesto e smottamenti del territorio, come pure le acque reflue (di fogna, di scarti d’industria e di olii alimentari esausti, garantendo anche in condizioni avverse (casi di sismi) la distribuzione dei servizi primari (GAS, ACQUA POTABILE, LINEE DI ELETTRICITA’, LINEE TELEFONICHE, FIBRE OTTICHE ed eventuali CAVI TV o CONDOTTI DI RISCALDAMENTO). Si evidenzia che il sistema rispetta altresì l’orientamento del Governo relativo alla manovra correttiva per i Sindaci delle città e dei Paesi, il quale chiede dei sacrifici estremi per tagliare la spesa fino al 60%.

 


 

Nell’occasione con la presente si pregano le SS.LL. di valutare la possibilità di realizzare il progetto di cui all’oggetto (coperto da Brevetto per Invenzione Industriale come da documentazione allegata in nome di BIZZOCO Leonardo, costituita da n.  pagine  numerate progressivamente inclusi i disegni) che dopo la sua realizzazione e messa in opera permetterà di risolvere i problemi summenzionati, di evitare possibili conseguenze nefaste e vittime umane e spreco di denaro pubblico dovuto all’incessante attività di riparazioni delle varie utenze interrotte e ai rifacimenti continui dei manti stradali.

Il sistema proposto, infatti, consta di elementi prefabbricati modulari da interrare sotto il livello di strada che formano una galleria entro la quale far “correre” le tubature delle reti dei servizi, già approntate mediante apposite staffe e guide di cui sono dotati gli elementi prefabbricati, con un’agevole percorribilità delle stesse da parte degli operatori di vari Enti per le manutenzioni ed ispezioni.

La messa in opera del “CONVOGLIATORE DI UTENZE” offre indubbi VANTAGGI di natura economica e sociale che, in un elenco non esaustivo, si possono riassumere nello specifico come segue:

  1. L’istallazione e messa in opera dei moduli è rapidissima con costi contenuti (si scava una sola volta per la collocazione della galleria);
  2. Per il bene comune, permette un servizio migliore ai cittadini evitando l’applicazione di nuove tasse per i continui lavori dovuti ai rattoppi e all’esecuzione di rifacimento dei manti stradali che l’amministrazione si accolla;
  3. evita allagamenti di strade creati dalle piogge torrenziali, assicurando la sicurezza per i cittadini;
  4. evita smottamenti e frane dovuti alla canalizzazione delle acque piovane, scongiurando i disagi alla circolazione dei veicoli;
  5. evita le perdite incontrollate e non manifestate dalle reti interrate obsolete delle tubature idriche (attualmente si concretizzano dal 30 al 40 %) che risultano inoltre, di difficoltosa individuazione con gravi conseguenze sull’inquinamento dell’acqua potabile che si miscela con le acque di fogna;
  6. evita l’assenza di manutenzione periodica delle reti impiantistiche a causa dell’interramento delle tubature non ispezionabili ed esposti ad ossidazioni, e alle aggressioni dovute al contatto con il suolo;
  7. evita le numerose richieste dei cittadini nei confronti dell’amministrazione Comunale inerenti i risarcimenti alle persone e ai veicoli in transito a seguito di cadute accidentali e danni sui veicoli derivanti dalla presenza di buche e cedimenti di manti stradali per i conseguenti rinterri e ripristini del manto stradale che non risulteranno più uniforme e di facile rimozione;
  8. evita pozzanghere e accumuli dell’acqua piovana adiacente ai marciapiedi in virtù al convogliamento della medesima acqua con pendenza nel condotto principale, attraverso le griglie collocate al centro della carreggiate, evitando disagi ai pedoni.

Inoltre, tra gli ulteriori vantaggi, si possono altresì annoverare:

 

  • facilità di ispezione e manutenzione delle reti in quanto esse rimangono “a giorno” nella galleria;
  • facilità di implementare, modificare le reti e creare nuovi allacci utenze, in qualsiasi momenti con l’esclusione di oneri;
  • facilità di individuazione di eventuali perdite e immediata possibilità di intervento e riparazione;
  • elimina numerosi tombini sulle carreggiate delle varie utenze, avendo il blocco speciale con un unico ingresso;
  • nessuna interruzione di distribuzione di utenze per la flessibilità dell’impianto congegnato per l’antisismico.

 


 


 

Il “CONVOGLIATORE DI UTENZE” è da installare preferibilmente nel caso di urbanizzazioni di nuove zone residenziali o P.I.P. o nel caso di ristrutturazione o ricostruzioni delle reti dei servizi (in questi casi, infatti si massimizzano in benefici economici del sistema), ma i suoi vantaggi sono evidenti anche nel caso di installazione in zone già dotate di servizi interrati laddove, attualmente, il sottoservizio è stato non di rado collocato dove è risultato più comodo all’Ente fornitore l’utenza, senza preoccuparsi di lasciare idonei spazi per le altre (in questo caso, infatti, in occasione di un intervento su una rete esistente si può installare la “galleria multiservizi” incanalando la rete oggetto dei lavori e provvedendo in seguito a far confluire progressivamente nella medesima la altre reti).

Il “CONVOGLIATORE DI UTENZE”, è coperto da Brevetto per Invenzione Industriale (V. Doc. All.to), può essere realizzato – alternativamente – a singola o plurime utenze con tutti i moduli speciali oggetto di studi specifici (curve, incroci, elementi di accesso dal piano stradale per manutenzione, ecc.).

Si tramanda la preferenza alle SS.LL. di individuare una eventuale ditta per assolvere l’incarico d’istallazione e messa in opera; in alternativa, detti interventi, potrebbero essere assicurati da un’indicanda Ditta fiduciaria, specializzata nel settore.

________________________________________

…IN ARRIVO ALTRI MA…€ ????

 

 

 

 


altre lingue »